Parapendio

Ci sono più di offre in .

Durante un volo in tandem potrai ammirare paesaggi mozzafiato con una prospettiva a volo d'uccello. Gli hotspot per il parapendio sono Interlaken, la Svizzera centrale e l'Engadina.

Parapendio

FAQ Parapendio

Come passeggero di un volo tandem non avrai bisogno di alcuna conoscenza precedente. Prima del volo in parapendio, sarai istruito dal pilota sulla preparazione del lancio e sulle cose alle quali dovrai prestare attenzione durante il decollo, l'atterraggio e durante il volo. A partire dai 16 anni, non ci sono restrizioni di età. Il peso deve essere compreso tra i trenta e i cento chilogrammi. Non è richiesta una idoneità speciale, ma in caso di malattie gravi dovresti consultare il tuo medico e indicarlo al momento della prenotazione. Scarpe robuste, pantaloni lunghi e una giacca a vento sono obbligatori. Per i bambini, a partire dai sette anni, un volo in tandem è permesso nella maggior parte dei casi, con un consenso del tutore legale.

Chiunque voglia praticare questo sport come pilota, in Svizzera, dovrà prima superare due esami per la guida di un parapendio monoposto. Un esame riguarda la formazione teorica, che è divisa in cinque sezioni. L'esame pratico viene completato in un massimo di tre voli in parapendio, durante i quali verrà valutata la padronanza del paracadute da parte del pilota. Il test si divide in tre sezioni: il decollo, il volo e l'atterraggio entro un determinato cerchio di trenta metri. Per ottenere l'accreditazione, durante la formazione, deve esserci una differenza di altitudine di almeno 300 metri tra l'area di decollo e quella di atterraggio. Per volare con un parapendio tandem (chiamato anche biposto) dovrai passare un altro rigoroso esame. La licenza si chiama Licenza per aliante da pendio (in tedesco Hängegleiter Ausweis) ed è rilasciata dalla Confederazione Svizzera. Chiunque abbia superato questi esami può volare come pilota di parapendio.

Per poter decollare con un parapendio, tutto ciò che è richiesto in Svizzera è il permesso del proprietario del terreno. I siti di decollo e di atterraggio sono solitamente gestiti da scuole di volo, club locali o anche operatori di ferrovie di montagna. Tuttavia, l'assicurazione di responsabilità civile è un prerequisito. Come pilota straniero, dovrai ottenere la conferma dalla tua compagnia assicurativa che la tua assicurazione copre anche i tuoi voli nello spazio aereo svizzero. Le garanzie e la copertura dei danni a terzi devono essere adeguatamente controllate. Come pilota, potrai anche stipulare un'assicurazione di 30 giorni con la Federazione Svizzera di Volo Libero.

Il pilota si siede al sicuro in un'imbracatura sotto il parapendio, collegato ad essa da corde. Il parapendio sarà manovrato per mezzo di freni aerodinamici. Durante un volo tandem, il passeggero si siede in una seconda imbracatura, collegata in modo sicuro direttamente di fronte al pilota. Tutta l'attrezzatura necessaria entra in uno zaino e pesa tra i quindici e i venti chilogrammi. In montagna, di solito, si prende il volo con una corsa in avanti, partendo con il parapendio a terra dietro di te, fino a che il parapendio non si sia riempito d'aria e si sia sollevato sopra di te. Se i fili non sono aggrovigliati, raggiunta un'accelerazione di 20 km/h, il parapendio ti solleverà da terra.

Professionalità e sicurezza sono garantite dagli operatori di parapendio. Tutti i piloti, senza eccezione, sono certificati dalla Federazione Svizzera di Volo Libero e hanno un brevetto, la licenza per aliante da pendio (in tedesco Hängegleiter Ausweis). I piloti autorizzati ad effettuare voli in tandem devono superare un ulteriore severo esame. Ci sono regolamenti molto severi anche per l'idoneità della vela. Tutte le parti del parapendio devono essere in grado di sopportare almeno un carico di otto volte maggiore a quello permesso. Oggi, il parapendio è lo sport aereo più sicuro di tutti. Tra il 2000-2017, una media di 8 persone sono morte facendo parapendio secondo la BFU (Ufficio Federale Tedesco per l'Investigazione di Incidenti Aerei). Con 16.000 piloti di parapendio registrati e con licenza, è una cifra relativamente bassa. Soprattutto considerando che ogni pilota vola diverse volte all'anno.

Il parapendio esiste da più di settant'anni. Nel 1948 l'ingegnere della NASA Francis Melvin Rogallo ricevette il primo brevetto del predecessore del paracadute. Un po' più tardi, anche David Barish sviluppò e testò alianti molto simili.

In Svizzera, nel 1973, i fratelli tedeschi Strasilla, che vivevano qui, insieme allo svizzero Andrea Kuhn, testarono per la prima volta al mondo il parapendio con un paracadute a trascinamento. Registrarono il loro brevetto di parapendio come Skywing. Il loro aliante aveva già un ingegnoso sistema di prese e linee di controllo. Dieter e Udo Strasilla sono state le prime persone a volare insieme dai 3.466 metri dello Jungfraujoch a Lauterbrunnen, a circa sei chilometri di distanza, coprendo 2.676 metri di dislivello. Così nacque il parapendio in Svizzera.

Il primo parapendio del mondo, un aliante a 11 celle fatto di tessuto da spinnaker, può essere ammirato ancora oggi presso il Deutsche Museum Flugwerft Schleißheim, un museo dedicato alla storia degli aeromobili che si trova vicino a Monaco. Le Alpi Bernesi, a sud di Interlaken, sono conosciute per il triumvirato dei picchi dell'Eiger, del Mönch e della Jungfrau e offrono le condizioni ideali per un volo in parapendio, circondati da vette che superano i 4.000 metri sul livello del mare.